Crea sito

Alcohol and the mice traitors.

After an evening alcoholic , she tends to look for a partner, he looks at other girls : we're not talking about men ( although it might seem ) but small family of hamsters.

A glass too can make an even more romantic evening for two , but can also facilitate quarrels and tensions, pushing one of the partners towards new " shores " . To investigate the dual nature of intoxication , and find out how alcohol acts on the two genres, a team of scientists turned to a group of subjects very special voles ( Microtus ochrogaster ) , small rodents common in North America.
The dating game ( booze )
These mammals tend to mate for life and are often used as a model to study the dynamics of human emotional ties . Moreover , they seem to appreciate the alcohol and , in the laboratory, gently encourage your partner to drink more. So a group of scientists at Oregon Health and Science University (USA) has organized a "party alcohol " for some pairs of voles newly formed , leaving the animals are free to drink alcohol or water for 24 hours.

On their return they found more than half of rodents are "high " , with 12.5 grams of alcohol per kilogram of body. At this point , they introduced into the cage a few voles singles, to see the effect that the newcomers sortissero on couples consolidated .

 

The result will sound strangely familiar : the sober males preferred to continue to flirt with his partner , while those drunks have more often turned their attentions to the new voles. In females, the exact opposite happened : the 100 % of the " hangover " has preferred to interact with the other half .

The causes of this difference would not have to look - as you might assume - in sex. Alcohol does not in fact have an effect on the number or the mating preferences of voles . Rather , the drinks seem to have increased anxiety in females ( pushing them to hold on to mate ) and decreased anxiety in males , making them more uninhibited and wild in new relationships . The analysis of the brain areas that influence anxiety and social behavior have confirmed this hypothesis.

Fortunately, these mechanisms in humans are more complex and the ability to change our behavior can compensate for the biological mechanisms induced by alcohol . But the experiment could provide a new interpretation to certain dynamics typical Saturday night .

 ESCAPE='HTML'

L'alcol e i topini traditori

Dopo una serata alcolica, lei tende a cercare il partner, lui guarda le altre femmine: non stiamo parlando di uomini (anche se potrebbe sembrare) ma di piccoli parenti dei criceti.

Un bicchiere di troppo può rendere una serata a due ancora più romantica, ma può anche facilitare litigi e tensioni, spingendo uno dei partner verso nuovi "lidi". Per indagare la doppia natura dell'ebbrezza, e scoprire come l'alcol agisce sui due generi, un team di scienziati si è rivolto a un gruppo di soggetti molto particolare: le arvicole (Microtus ochrogaster), piccoli roditori diffusi in Nord America.
Il gioco delle coppie (sbronze)
Questi mammiferi tendono ad accoppiarsi per la vita e sono spesso utilizzati come modello per studiare le dinamiche dei legami affettivi umani. Inoltre, sembrano apprezzare l'alcol e, in laboratorio, incoraggiano dolcemente il partner a bere di più. Così un gruppo di scienziati della Oregon Health and Science University (USA) ha organizzato un "party alcolico" per alcune coppie di arvicole appena formate, lasciando gli animali liberi di bere alcol o acqua per 24 ore.

Al loro ritorno hanno trovato più della metà dei roditori "alticci", con 12,5 grammi di alcol per chilo in corpo. A questo punto, hanno introdotto nella gabbia alcune arvicole single, per vedere l'effetto che i nuovi arrivati sortissero sulle coppie consolidate.

 

Il risultato vi suonerà stranamente familiare: i maschi sobri hanno preferito continuare a flirtare con la compagna, mentre quelli ubriachi hanno più spesso rivolto le proprie attenzioni alle nuove arvicole. Nelle femmine è avvenuto l'esatto opposto: il 100% di quelle "sbronze" ha preferito interagire con la dolce metà.

Le cause di questa differenza non sarebbero da cercare - come si potrebbe ipotizzare - nel sesso. L'alcol non ha infatti influito sul numero o sulle preferenze di accoppiamento delle arvicole. Piuttosto, i drink sembrerebbero aver aumentato l'ansia nelle femmine (spingendole a tenersi stretto il compagno) e diminuito l'ansia nei maschi, rendendoli più disinibiti e sfrenati nelle nuove relazioni. L'analisi delle aree cerebrali che influenzano ansia e comportamenti sociali hanno confermato questa ipotesi.

Fortunatamente, nell'uomo questi meccanismi sono più complessi e la capacità di modificare il nostro comportamento può compensare i meccanismi biologici indotti dall'alcol. Ma l'esperimento potrebbe fornire una nuova chiave di lettura a certe dinamiche tipiche del sabato sera.