Crea sito

The dinosaurs were not cold-blooded like lizards today.

They were not slow giant cold-blooded like lizards warming themselves in the sun, or as fast as mammals, warm-blooded. The dinosaur had a metabolism of their own.

John Grady and others in his group have studied not only the resting metabolic rate and the rate of growth, but also the temperature at which they lived; They then made the comparison with dozens of other species of mammals, birds and reptiles today. They found that the maximum speed of growth of all animals, and metabolism at rest, are connected. The result, for the dinosaurs, is that their temperature was neither too hot nor always variable. They were reptiles, so they could keep their blood at a temperature that swung, but not too much. For this reason, the authors define them as "mesotermi" - halfway between endotemi and ectothermic.

Their growth is fast, but not like that of mammals or birds, and their temperature is similar to that of other animals that live in cold climates, such as tuna, the leatherback turtle or some sharks. These species have a system of their own for "shiver" and keep warm even in polar waters.

The blood of the dinosaurs was neither hot nor cold: maybe it was warm.

 ESCAPE='HTML'

I dinosauri non erano a sangue freddo come le lucertole odierne

Non erano lenti giganti a sangue freddo che si scaldavano al sole come lucertole, né veloci come mammiferi, a sangue caldo. I dinosauri avevano un metabolismo tutto loro.

John Grady e altri del suo gruppo di lavoro hanno studiato non solo il metabolismo a riposo e il tasso di crescita, ma anche la temperatura a cui vivevano; hanno poi fatto il confronto con decine e decine di altre specie di mammiferi, uccelli e rettili odierni. Hanno così scoperto che la velocità massima di crescita di tutti gli animali, e il metabolismo a riposo, sono collegati. Il risultato, per i dinosauri, è che la loro temperatura non era né sempre calda né troppo variabile. Erano rettili, quindi, che riuscivano a mantenere il loro sangue a una temperatura che oscillava, ma non troppo. Per questo gli autori li definiscono “mesotermi” ‒ a metà strada tra endotemi ed ectotermi.

La loro crescita è veloce, ma non come quella dei mammiferi o degli uccelli, e la loro temperatura è simile a quella di altri animali che vivono nei climi freddi, come i tonni, la tartaruga liuto o alcuni squali. Queste specie hanno un sistema tutto loro per “rabbrividire” e tenersi al caldo anche nelle acque polari.

Il sangue dei dinosauri non era quindi né caldo né freddo: forse era tiepido.