Crea sito

Dolphinarium, seizure of mistreated animals


The Supreme Court has in fact confirmed the seizure of the animals of the Dolphinarium 

"It's the first time in Europe you can have them seized of marine mammals for the conditions in which they live ," they write in a note. "Besides all the dolphins confined in tanks and forced to perform in exchange for food , get sick more and die sooner . The truth is, and this is not a pretty sight . " And " to put an end to the prisons of water, aquariums and dolphin , which force large cetaceans in unnatural behavior ," in the coming hours and Lav Marevivo will launch a petition calling on the Government and the Parliament a new law that prohibits the import of dolphins and other cetaceans for the purpose of entertainment. "This new authoritative ruling of the court - state associations - once again , after the pronouncement of the Court of Review , the seizure of the animals , stating that the dolphins do not have to go back to the dolphinarium and that the information collected by the judiciary and the police are sufficient to foreshadow the need of the seizure and the prima of the crime of mistreatment . "

Animal rights are also addressed the town council of Rimini, and in particular the mayor Andrea Gnassi , to invite him to take note "of the confirmation of the offense and the seizure" and to abandon the project of construction of a new dolphinarium . "We ask that you do not build a new prison for the dolphins and that you do not spend millions of Euros of citizens. Even the mayor of Rimini - end - take note that 68 % of Italians would prohibit the dolphins and that 81% of their dolphins are happier in nature. "

The dolphins of Rimini , one of the oldest in Italy ( opened in 1968) had been sanctioned by the State Forestry Corps in August. Had been found several violations of the law of 2005 , the one that determines the rules for the keeping of wild animals , and the Ministerial Decree of 2011 , which refers instead to the maintenance of its captive dolphins . In one word: ill-treatment. With unhealthy living conditions , due to crowding , and use of drugs, including tranquilizers, to limit aggression. Hence the request for seizure presented by prosecutor Mario Cerioni , and then confirmed by the judge for preliminary investigations

 ESCAPE='HTML'

Delfinario, sequestro degli animali maltrattati

La Corte di Cassazione infatti ha confermato il sequestro preventivo degli animali del Delfinario romagnolo, 

“È la prima volta che in Europa si riesce a far sequestrare dei mammiferi marini per le condizioni in cui vivono” scrivono in una nota. “Del resto tutti i delfini rinchiusi in vasche e costretti a esibirsi in cambio di cibo, si ammalano di più e muoiono prima. La verità è questa e non è affatto un bello spettacolo”. E proprio “per mettere fine alle prigioni d’acqua, agli acquari e ai delfinari, che costringono i grandi cetacei a comportamenti innaturali”, nelle prossime ore Lav e Marevivo lanceranno una petizione con cui chiedono al Governo e al Parlamento una nuova legge che vieti l’importazione di delfini e di altri cetacei a fini di spettacolo. “Questa nuova autorevole pronuncia dell’autorità giudiziaria – dichiarano le associazioni – conferma ancora una volta, dopo il pronunciamento del Tribunale del Riesame, il sequestro preventivo degli animali, stabilendo che i delfini non debbano tornare al delfinario e che le informazioni raccolte dalla magistratura e della polizia giudiziaria siano sufficienti a prefigurare la necessità del sequestro ed il fumus del reato di maltrattamento”.

Gli animalisti si rivolgono anche all’amministrazione comunale di Rimini, e in particolare al sindaco Andrea Gnassi, per invitarlo a prendere atto “della conferma delle ipotesi di reato e del sequestro” e di abbandonare il progetto di costruzione di un nuovo delfinario. “Chiediamo che non si costruisca una nuova prigione per i delfini e che non si spendano milioni di euro dei cittadini. Anche il sindaco di Rimini – concludono – prenda atto che il 68% degli italiani vorrebbe proibire i delfinari e che per l’81% di loro i delfini sono più felici in natura”.

Il delfinario di Rimini, uno dei più vecchi d’Italia (fu aperto nel 1968) era stato sanzionato dal Corpo forestale dello Stato ad agosto. Erano state rilevate diverse violazioni della legge del 2005, quella che determina le regole per la custodia degli animali selvatici, e del decreto ministeriale del 2011, che si riferisce invece proprio al mantenimento dei delfini in cattività. In una sola parola: maltrattamenti. Con condizioni di vita non salutari, dovute a spazi troppo ristretti, e utilizzo di farmaci, inclusi tranquillanti, per limitare l’aggressività. Da qui la richiesta di sequestro presentata dal pm Mario Cerioni, e confermata poi dal giudice per le indagini preliminari